banner0d
 
Rinnovamento nello Spirito Santo RnS Puglia - Consiglio Regionale
REGISTRAZIONE d6d62
calendarioeventi cc54c

Abbiamo 68 visitatori e nessun utente online

  • Ultimi aggiornamenti: 20 Agosto 2019.
image c7baa
DALLE DIOCESI
260px Regione ecclesiastica Puglia 79a37
MISSIONE CARCERI
MISSIONE AL CARCERE MINORILE 72664
FORMAZIONE
formazione
ROVETO ARDENTE
roveto ardente 148aa

colomba TRASP  RnS Puglia - Rinnovamento nello Spirito Santo

Consiglio Regionale

Pin It

 

CONSIGLIO REGIONALE (2019-2023)
Coordinatore Regionale:   Massimo Partipilo
Direttore Regionale Massimo Tamma 
Consigliere Spirituale Regionale  
COORDINATORI DIOCESANI:
BARI-BITONTO Don Massimo Ghionzoli
BRINDISI-OSTUNI Vittorio Ragusa
CASTELLANETA Giuseppina Sannelli
FOGGIA-BOVINO Luigi Mucciarone
LECCE Luca Maggiore
OTRANTO Cristian Sticchi
SAN SEVERO Lia Mondelli
TARANTO Rossella De Bartolomeo
TRANI-BARLETTA-BISCEGLIE Mino Lorusso
CERIGNOLA-ASCOLI SATRIANO Patrizia Caggiano
CONVERSANO-MONOPOLI Vitantonio L'Abbate
MANFREDONIA-VIESTE-SAN GIOVANNI ROTONDO Libero Riccardi
NARDO'-GALLIPOLI Fabiana Abadessa (Consigliere Nazionale designato)
REFERENTI DIOCESANI (senza diritto di voto)  
UGENTO-SANTA MARIA DI LEUCA NOMINA REFERENTE 
ALTAMURA-GRAVINA-ACQUAVIVA DELLE FONTI NOMINA REFERENTE 
ANDRIA NOMINA REFERENTE 
LUCERA-TROIA NOMINA REFERENTE 
MOLFETTA-RUVO-GIOVINAZZO-TERLIZZI NOMINA REFERENTE 
ORIA NOMINA REFERENTE 
CONSIGLIERI REGIONALI AMBITI DI EVAGELIZZAZIONE:
GIOVANI  
FAMIGLIE  
SACERDOTI  
SEMINARI DI VITA NUOVA  
ANZIANI  
   
DELEGATI MINISTERI REGIONALI (senza diritto di voto)
   
   
   
 IMG 20190613 WA0016 4c7b7 copy
Il Consiglio Regionale (art. 14 dello Statuto)
  • 1. Il Consiglio regionale è composto dal Coordinatore regionale,dai Coordinatori delle diocesi della regione o delle zone interdiocesane,
    dai delegati regionali degli ambiti di evangelizzazione, dal Direttore regionale e dal Consigliere spirituale ove nominato.
    § 2. Al Consiglio regionale partecipano senza diritto di voto il Referente diocesano, i delegati regionali dei ministeri e i componenti designati dal medesimo Consiglio regionale, fino a un massimo di tre.
    § 3. Spetta al Consiglio regionale:
    a) decidere come attuare i programmi e le iniziative nazionali e come promuovere, in sintonia con gli organi nazionali, tutte le attività pastorali e organizzative a livello regionale;
    b) assolvere agli altri compiti previsti, a livello regionale, dal Regolamento interno dell’Associazione.
    § 4. Il Consiglio regionale è corresponsabile con il Coordinatore regionale dell’attuazione dei programmi e delle iniziative decisi dai competenti organi a livello nazionale o deliberati a livello regionale.
    § 5. Il Consiglio regionale:
    a) garantisce l’identità carismatica dell’Associazione e promuove ilsenso di appartenenza;
    b) promuove e verifica, in un fraterno accompagnamento, l’attività dei Comitati diocesani di servizio e dei Consigli diocesani;
    c) elegge il direttore regionale;
    d) elegge i consiglieri degli ambiti di evangelizzazione;
    e) nomina annualmente i delegati dei ministeri;
    f) nelle regioni che abbiano un numero di realtà locali riconosciute superiore a cento, elegge tra i suoi membri un componente del Consiglio nazionale ai sensi dell’art.18, § 1, lettera f) del presente statuto.
UA-27328182-1